3.2.1 Creazione di titoli intestazioni e piè di pagina


Come funzionano i titoli

Ogni blocco \book in un singolo file di input produce un diverso file di output, vedi Struttura del file. In ciascun file di output sono disponibili tre tipi di titolazioni: titoli del libro all’inizio di ogni libro (book), titoli della parte all’inizio di ciascuna parte (bookpart) e titoli del brano all’inizio di ciascun brano (score).

I valori dei campi dei titoli come title (titolo) e composer (compositore) sono definiti nei blocchi \header (la sintassi dei blocchi \header e un elenco completo dei campi disponibili si trovano in Formattazione predefinita dei titoli delle parti e dei brani). I titoli del libro, delle parti e dei brani possono avere tutti gli stessi campi, sebbene per impostazione predefinita i campi dei titoli del brano siano limitati a piece e opus.

I blocchi \header possono essere inseriti in quattro diversi punti formando una gerarchia discendente di blocchi \header:

I valori dei campi vengono filtrati attraverso questa gerarchia, con i valori più in alto nella gerarchia che persistono finché un valore più in basso nella gerarchia non ha la precedenza. In sintesi:

Non è necessario inserire blocchi \header in tutti e quattro i luoghi: alcuni o perfino tutti possono essere omessi. Analogalmente, in semplici file di input si possono omettere i blocchi \book e \bookpart, lasciando che questi siano creati implicitamente.

Se il libro ha un solo brano, il blocco \header viene di solito messo all’inizio del file, in modo che sia prodotto soltanto il titolo della parte e lasciando disponibili tutti i campi di titolazione.

Se il libro ha vari brani, è possibile usare diverse disposizioni dei blocchi \header, corrispondenti ai diversi tipi di pubblicazione musicale. Per esempio, se la pubblicazione contiene vari brani dello stesso compositore, la soluzione più adatta prevederebbe un blocco \header all’inizio del file che specifichi il titolo del libro e il nome del compositore, e dei blocchi \header in ciascun blocco \score che specifichino il titolo del brano (piece) e dell’opera (opus), come in questo esempio:

\header {
  title = "SUITE I."
  composer = "J. S. Bach."
}

\score {
  \header {
    piece = "Prélude."
  }
  \new Staff \relative {
    \clef bass
    \key g \major
    \repeat unfold 2 { g,16( d' b') a b d, b' d, } |
    \repeat unfold 2 { g,16( e' c') b c e, c' e, } |
  }
}

\score {
  \header {
    piece = "Allemande."
  }
  \new Staff \relative {
    \clef bass
    \key g \major
    \partial 16 b16 |
    <g, d' b'~>4 b'16 a( g fis) g( d e fis) g( a b c) |
    d16( b g fis) g( e d c) b(c d e) fis( g a b) |
  }
}

[image of music]

Sono possibili disposizioni più complesse. Per esempio, i campi testuali del blocco \header di un libro possono essere stampati nei titoli di tutti i brani, magari sovrascrivendo alcuni campi e sopprimendone altri:

\book {
  \paper {
    print-all-headers = ##t
  }
  \header {
    title = "DAS WOHLTEMPERIRTE CLAVIER"
    subtitle = "TEIL I"
    % Non mostrare il piè di pagina predefinito nell'ultima pagina di questo libro
    tagline = ##f
  }
  \markup { \vspace #1 }
  \score {
    \header {
      title = "PRAELUDIUM I"
      opus = "BWV 846"
      % Non mostrare il sottotitolo in questo brano
      subtitle = ##f
    }
    \new PianoStaff <<
      \new Staff { s1 }
      \new Staff { \clef "bass" s1 }
    >>
  }
  \score {
    \header {
      title = "FUGA I"
      subsubtitle = "A 4 VOCI"
      opus = "BWV 846"
      % Non mostrare il sottotitolo in questo brano
      subtitle = ##f
    }
    \new PianoStaff <<
      \new Staff { s1 }
      \new Staff { \clef "bass" s1 }
    >>
  }
}

[image of music]

Vedi anche

Guida alla notazione: Struttura del file, Formattazione predefinita dei titoli delle parti e dei brani, Formattazione personalizzata dei titoli.


Formattazione predefinita dei titoli delle parti e dei brani

Questo esempio illustra visivamente tutte le variabili del blocco \header:

\book {
  \header {
      % I seguenti campi sono centrati
    dedication = "Dedica"
    title = "Titolo"
    subtitle = "Sottotitolo"
    subsubtitle = "Sottosottotitolo"
      % I seguenti campi sono distribuiti uniformemente su una riga
      % il campo "instrument" appare anche nelle pagine seguenti
    instrument = \markup \with-color #green "Strumento"
    poet = "Poeta"
    composer = "Compositore"
      % I campi seguenti sono posti agli estremi opposti della stessa riga
    meter = "Tempo"
    arranger = "Arrangiatore"
      % I campi seguenti sono centrati in fondo
    tagline = "Lo slogan va in fondo all'ultima pagina"
    copyright = "Il copyright va in fondo alla prima pagina"
  }
  \score {
    \header {
        % I campi seguenti sono posti agli estremi opposti della stessa riga
      piece = "Brano 1"
      opus = "Opera 1"
    }
    { s1 }
  }
  \score {
    \header {
        % I campi seguenti sono posti agli estremi opposti della stessa riga
      piece = "Brano 2 sulla stessa pagina"
      opus = "Opera 2"
    }
    { s1 }
  }
  \pageBreak
  \score {
    \header {
        % I campi seguenti sono posti agli estremi opposti della stessa riga
      piece = "Brano 3 su una nuova pagina"
      opus = "Opera 3"
    }
    { s1 }
  }
}

[image of music]

Notare che:

Per cambiare la formattazione predefinita leggere Formattazione personalizzata dei titoli.

Se un blocco \book inizia subito con un blocco \bookpart, non verrà stampato alcun titolo per il libro, dato che non esiste una pagina in cui farlo apparire. Se il titolo del libro deve comunque apparire, conviene inserire all’inizio di \book del testo inserito con \markup oppure un comando \pageBreak.

Usare la variabile breakbefore all’interno di un blocco \header racchiuso in un blocco \score per far sì che i titoli del blocco \header di più alto livello appaiano da soli nella prima pagina, mentre la musica (definita nel blocco \score) inizia nella pagina successiva.

\book {
  \header {
    title = "Titolo del libro"
    subtitle = "Sottotitolo del libro"
    copyright = "Fine della prima pagina"
  }
  \score {
    \header {
      piece = "Titolo del brano"
      breakbefore = ##t
    }
    \repeat unfold 4 { e'' e'' e'' e'' }
  }
}

[image of music]

Vedi anche

Manuale di apprendimento: Come funzionano i file di input di LilyPond,

Guida alla notazione: Formattazione personalizzata dei titoli, Struttura del file.

File installati: ‘ly/titling-init.ly’.


Formattazione predefinita delle intestazioni e dei piè di pagina

Le intestazioni e i piè di pagina sono linee di testo che appaiono in cima e in fondo alle pagine, distinte dal testo principale di un libro. Possono essere definite nelle seguenti variabili del blocco \paper:

Queste variabili di markup possono soltanto accedere ai campi testuali definiti nei blocchi \header del livello superiore (che vengono applicati a tutti i brani del libro) e sono definiti in ‘ly/titling-init.ly’. Impostazioni predefinite:

Il testo del piè di pagina predefinito per l’ultima pagina può essere modificato aggiungendo il campo tagline al blocco \header del livello superiore.

\book {
  \header {
    tagline = "... notazione musicale per tutti"
  }
  \score {
    \relative {
      c'4 d e f
    }
  }
}

[image of music]

Per toglierlo, impostare tagline su ##f.


LilyPond — Guida alla Notazione v2.23.4 (ramo di sviluppo).