5.4.9 Rotazione degli oggetti

Sia gli oggetti della formattazione che il testo compreso in un blocco markup possono essere ruotati di qualsiasi angolo in quasi qualsiasi punto, ma il metodo per farlo cambia.


Rotazione degli oggetti della formattazione

Tutti gli oggetti della formattazione che supportano l’interfaccia grob-interface possono essere ruotati impostando la loro proprietà rotation. Questa prende come argomento una lista di tre elementi: l’angolo di rotazione in senso antiorario, e le coordinate x e y del punto relativo al punto di riferimento dell’oggetto intorno al quale si deve eseguire la rotazione. L’angolo di rotazione è specificato in gradi e le coordinate in spazi rigo.

L’angolo di rotazione e le coordinate del punto di rotazione devono essere determinate per prova e errore.

Esistono solo poche situazioni in cui la rotazione degli oggetti della formattazione è utile; l’esempio seguente ne mostra uno:

g4\< e' d'' f''\!
\override Hairpin.rotation = #'(15 -1 0)
g4\< e' d'' f''\!

[image of music]


Rotazione del testo

Tutto il testo in un blocco \markup può essere ruotato di qualsiasi angolo facendolo precedere dal comando \rotate. Il comando prende due argomenti: l’angolo di rotazione in gradi in senso antiorario e il testo da ruotare. Le estensioni del testo non sono ruotate: prendono il loro valore dagli estremi delle coordinate x e y del testo ruotato. Nell’esempio seguente la proprietà outside-staff-priority del testo è impostata su #f per disabilitare l’elusione automatica delle collisioni, che spingerebbe parte del testo troppo in alto.

\override TextScript.outside-staff-priority = ##f
g4^\markup { \rotate #30 "un Sol" }
b^\markup { \rotate #30 "un Si" }
des'^\markup { \rotate #30 "un Re bemolle" }
fis'^\markup { \rotate #30 "un Fa diesis" }

[image of music]


LilyPond — Guida alla Notazione v2.23.8 (ramo di sviluppo).