2.9.1 Panoramica degli stili supportati

Per scrivere il canto gregoriano sono disponibili tre stili:

Tre stili emulano l’aspetto dei manoscritti e delle stampe di musica mensurale del tardo Medioevo e del Rinascimento:

Gli stili Barocco e Classico non sono stili completi ma differiscono dallo stile predefinito solo in alcuni dettagli: alcune teste di nota (Barocco) e la pausa di un quarto (Classico).

Solo lo stile mensurale ha alternative per tutti gli aspetti della notazione. Negli stili gregoriani non ci sono pause né code, perché questi segni non sono usati nella notazione per canto piano, mentre lo stile Petrucci non ha code o alterazioni specifiche.

Ogni elemento della notazione può essere modificato indipendentemente dagli altri elementi, dunque è possibile usare code mensurali, teste di nota Petrucci, pause classiche e chiavi vaticane nello stesso brano.

Vedi anche

Glossario musicale: notazione mensurale, coda.


LilyPond — Guida alla Notazione v2.23.5 (ramo di sviluppo).