2.1.1 Stanghette e controlli di battuta


Stanghette

Le stanghette singole vengono aggiunte automaticamente, quindi non occorre aggiungerle manualmente. Si possono inserire altri tipi di stanghette col comando \bar, per esempio \bar "||" per una stanghetta doppia, o \bar "|." per una stanghetta finale. La lista completa delle stanghette si trova in Stanghette.

\relative { g'1 e1 \bar "||" c2. c'4 \bar "|." }

[image of music]


Controlli di battuta

I controlli di battuta, pur se non strettamente necessari, dovrebbero essere usati nel codice di input per mostrare dove si vuole che cadano le stanghette. Vengono inseriti col simbolo della barra verticale, |. Grazie ai controlli di battuta, il programma può verificare che siano state inserite delle durate che facciano sì che ogni misura raggiunga la giusta durata. I controlli di battuta rendono anche il codice di input più facile da leggere, perché aiutano a tenere tutto in ordine.

\relative {
  g'1 | e1 | c2. c' | g4 c g e | c4 r r2 |
}

[image of music]

Compilando questo codice dovrebbe apparire un avvertimento nell’output del terminale:

attenzione: controllo di battuta fallito a: 1/2
 g'1 | e1 | c2. c'
                   | g4 c g e | c4 r r2 |

Sebbene in questo semplice esempio la durata mancante sia evidente nella partitura generata, l’avvertimento nel terminale è molto più efficace nel guidare l’attenzione al 4 mancante nella terza battuta.

Vedi anche

Guida alla notazione: Controlli di battuta e del numero di battuta.


LilyPond — Manuale di apprendimento v2.23.10 (ramo di sviluppo).