2.9.5 Scrivere in notazione quadrata di Kiev


Contesti della notazione di Kiev

Come per la notazione mensurale e gregoriana, si possono usare i contesti predefiniti KievanVoice e KievanStaff per scrivere un brano in notazione quadrata. Questi contesti inizializzano tutte le proprietà di contesto e dei grob rilevanti su valori adeguati, così da poter passare immediatamente all’inserimento delle note del canto:

% Impostazione dei font per il cirillico
\paper {
  #(define fonts
    (set-global-fonts
     #:roman "Linux Libertine O,serif"
   ))
}

\score {
  <<
    \new KievanVoice = "melody" \relative c' {
      \cadenzaOn
        c4 c c c c2 b\longa
        \bar "k"
    }
    \new Lyrics \lyricsto "melody" {
      Го -- спо -- ди по -- ми -- луй.
    }
  >>
}

[image of music]

Vedi anche

Glossario musicale: notazione di Kiev.

Problemi noti e avvertimenti

LilyPond supporta la notazione di Kiev dello stile sinodale, come è stato usato nella raccolta di canti stampata dal Santo Sinodo russo nel secondo decennio del Novecento e recentemente ristampato dal Moscow Patriarchate Publishing House. LilyPond non supporta le forme più antiche (meno comuni), utilizzate in Galizia per scrivere il canto liturgico ruteno.


Chiavi della notazione di Kiev

La notazione di Kievan utilizza una sola chiave, la chiave Tse-fa-ut, usata per indicare la posizione del Do (c):

  \clef "kievan-do"
  \kievanOn
  c'

[image of music]

Vedi anche

Glossario musicale: notazione di Kiev, chiave.

Guida alla notazione: Chiave.


Note della notazione di Kiev

Nella notazione quadrata di Kiev, occorre scegliere lo stile appropriato per le teste di nota e disabilitare i gambi e le code. Ciò si ottiene chiamando la funzione \kievanOn, che imposta le proprietà di teste di nota, gambi e code. Quando non sono più necessarie le teste di nota di Kiev, tali proprietà possono essere ripristinate tramite la funzione \kievanOff.

La nota finale nello stile di Kiev, solitamente al termine di un brano, può essere selezionata impostando la durata su \longa. Il segno recitativo di Kiev, usato per indicare il canto di varie sillabe su una nota, si seleziona impostando la durata su \breve. L’esempio seguente illustra le varie teste di nota di Kiev:

\autoBeamOff
\cadenzaOn
\kievanOn
b'1 b'2 b'4 b'8 b'\breve b'\longa
\kievanOff
b'2

[image of music]

Vedi anche

Glossario musicale: notazione di Kiev, testa di nota.

Guida alla notazione: Stili delle teste di nota.

Problemi noti e avvertimenti

LilyPond determina automaticamente se una nota debba avere il gambo in su o in giù. Tuttavia quando si scrive un canto nella notazione quadrata è consuetudine dirigere i gambi nella stessa direzione all’interno di un singolo melisma. Ciò si può fare manualmente impostando la proprietà direction dell’oggetto Stem.


Alterazioni della notazione di Kiev

Lo stile kievan per le alterazioni si seleziona tramite la proprietà glyph-name-alist del grob Accidental. Lo stile kievan fornisce un segno di diesis e di bemolle diversi dallo stile predefinito. Nella notazione di Kiev non esiste il segno di bequadro. Il segno di diesis non viene usato nella musica sinodale ma può essere presente nei manoscritti precedenti. È stato incluso soprattutto per garantire la compatibilità.

\clef "kievan-do"
\override Accidental.glyph-name-alist =
 #alteration-kievan-glyph-name-alist
bes' dis'

[image of music]

Vedi anche

Glossario musicale: notazione di Kiev, alterazione.

Guida alla notazione: Alterazioni, Alterazioni automatiche, Il font Emmentaler


Stanghetta della notazione di Kiev

Alla fine di un brano in notazione di Kiev viene solitamente posta un’immagine decorativa, che si può chiamare la stanghetta finale nello stile di Kiev. Può essere richiamata con \bar "k".

  \kievanOn
  \clef "kievan-do"
  c' \bar "k"

[image of music]

Vedi anche

Guida alla notazione: Battute, Il font Emmentaler


Melismi della notazione di Kiev

Le note all’interno di un melisma di Kiev vengono solitamente posizionate una vicina all’altra mentre il melisma è separato da uno spazio bianco. Ciò permette al cantante di identificare velocemente le strutture melodiche del canto Znamenny. In LilyPond, i melismi sono trattati come legature e la spaziatura è implementata dall’incisore Kievan_ligature_engraver.

Quando si usano i contesti KievanVoice e KievanStaff, l’incisore Kievan_ligature_engraver viene abilitato automaticamente. In altri contesti, può essere invocato sostituendo l’incisore Ligature_bracket_engraver con Kievan_ligature_engraver del blocco layout:

\layout {
  \context {
    \Voice
    \remove "Ligature_bracket_engraver"
    \consists "Kievan_ligature_engraver"
  }
}

La spaziatura tra le note di una legatura di Kiev può essere controllata attraverso la proprietà padding di KievanLigature.

L’esempio seguente illustra l’uso delle legature di Kiev:

% Impostazioni dei font cirillici
\paper {
  #(define fonts
    (set-global-fonts
     #:roman "Linux Libertine O,serif"
   ))
}

\score {
  <<
    \new KievanVoice = "melody" \relative c' {
      \cadenzaOn
        e2 \[ e4( d4 ) \] \[ c4( d e  d ) \] e1 \bar "k"
    }
    \new Lyrics \lyricsto "melody" {
      Га -- врі -- и -- лу
    }
  >>
}

[image of music]

Vedi anche

Glossario musicale: legatura.

Guida alla notazione: Legature mensurali bianche, Legature di neumi quadrati gregoriani, Legature.

Problemi noti e avvertimenti

La spaziatura orizzontale delle legature è insoddisfacente.


LilyPond — Guida alla Notazione v2.22.1 (ramo stabile).