2.9.2 Notazione antica—funzionalità comuni


Contesti predefiniti

Per la notazione mensurale e del canto gregoriano, sono disponibili i contesti predefiniti della voce e del rigo, che impostano tutti i vari segni della notazione su valori adatti per questi stili. Se i valori predefiniti sono soddisfacenti, si può procedere direttamente all’inserimento delle note senza preoccuparsi di come personalizzare un contesto. Consultare uno dei contesti predefiniti: VaticanaVoice, VaticanaStaff, MensuralVoice e MensuralStaff. Vedere anche:

Vedi anche

Glossario musicale: notazione mensurale.

Guida alla notazione: Contesti del canto gregoriano, Contesti mensurali.


Legature

Una legatura è un simbolo grafico che rappresenta almeno due diverse note. Le legature sono apparse in origine nei manoscritti dei canti gregoriani per riferirsi alle sequenze ascendenti e discendenti di note sulla stessa sillaba. Sono utilizzate anche nella notazione mensurale.

Le legature si inseriscono racchiudendole tra \[ e \]. Alcuni stili di legatura possono richiedere ulteriore sintassi di input specifica per un particolare tipo di legatura. Nell’impostazione predefinita l’incisore LigatureBracket pone una parentesi quadrata sopra la legatura.

\relative {
  \[ g' c, a' f d' \]
  a g f
  \[ e f a g \]
}

[image of music]

Sono disponibili altri due stili di legatura: lo stile vaticano per il canto gregoriano e lo stile mensurale per la musica mensurale (sono supportate solo le legature mensurali bianche e con alcune limitazioni). Per usare uno di questi stili, occorre sostituire nel contesto Voice l’incisore predefinito Ligature_bracket_engraver con uno degli incisori specializzati, come è spiegato in Legature mensurali bianche e Legature di neumi quadrati gregoriani.

Vedi anche

Glossario musicale: legatura.

Guida alla notazione: Legature mensurali bianche, Legature di neumi quadrati gregoriani.

Problemi noti e avvertimenti

La spaziatura richiesta per le legature non è ancora implementata e di conseguenza potrebbe risultare troppo spazio tra di esse. Anche l’interruzione di linea potrebbe essere insoddisfacente.

Il testo vocale potrebbe non allinearsi come desiderato quando si usano le legature.

Le alterazioni non devono apparire all’interno di una legatura, ma devono invece essere raccolte e visualizzate davanti ad essa.

La sintassi utilizza ancora lo stile deprecato “infix” \[ espressione musicale \]. Per ragioni di coerenza, dovrà essere cambiato in stile “postfix” nota\[ … nota\].

Altrimenti, si può includere il file ‘gregorian.ly’, che fornisce una funzione Scheme

\ligature espressione musicale

che produce lo stesso risultato (e si ritiene sia stabile).


Custodes

Un custos (plurale: custodes; parola latina per “custode”) è un simbolo che appare alla fine di un rigo. Anticipa l’altezza della prima nota della linea seguente, aiutando quindi l’esecutore a gestire le interruzioni di linea durante l’esecuzione.

I custodes erano usati frequentemente nella notazione musicale fino al diciassettesimo secolo. Attualmente vengono usati solo in poche forme particolari di notazione musicale, per esempio nelle edizioni contemporanee dei canti gregoriani, come l’Editio Vaticana. Ci sono glifi diversi per il custos a seconda dei diversi stili di notazione.

Per inserire i custodes, porre l’incisore Custos_engraver nel contesto Staff del blocco \layout e modificare lo stile del custos con un \override, se necessario, come è illustrato nell’esempio seguente:

\score {
  \relative {
    a'1
    \break
    g
  }
  \layout {
    \context {
      \Staff
      \consists "Custos_engraver"
      \override Custos.style = #'mensural
    }
  }
}

[image of music]

Il glifo del custos viene selezionato tramite la proprietà style. Gli stili supportati sono vaticana, medicaea, hufnagel e mensural.

\new Lyrics \lyricmode {
  \markup { \column {
    \typewriter "vaticana "
    \line { " " \musicglyph "custodes.vaticana.u0" }
  } }
  \markup { \column {
    \typewriter "medicaea "
    \line { " " \musicglyph "custodes.medicaea.u0" }
  }}
  \markup { \column {
    \typewriter "hufnagel "
    \line { " " \musicglyph "custodes.hufnagel.u0" }
  }}
  \markup { \column {
    \typewriter "mensural "
    \line { " " \musicglyph "custodes.mensural.u0" }
  }}
}

[image of music]

Vedi anche

Glossario musicale: custos.

Frammenti: Ancient notation.

Guida al funzionamento interno: Custos.


LilyPond — Guida alla Notazione v2.21.82 (ramo di sviluppo).