2.2 Utilizzo di convert-ly

Il comando convert-ly usa il numero specificato da \version nel file di input per determinare versioni precedenti. Nella maggior parte dei casi per aggiornare il file di input è sufficiente eseguire:

convert-ly -e miofile.ly

nella directory che contiene il file di input. Questo comando aggiornerà ‘miofile.ly’ e preserverà il file originale rinominandolo ‘miofile.ly~’. Verrà modificato anche il numero di \version nel file di input aggiornato, insieme agli aggiornamenti di sintassi richiesti.

Dopo averlo lanciato, il comando convert-ly elencherà i numeri di versione per i quali sono state eseguite le conversioni. Se non vengono elencati dei numeri di versione il file è già aggiornato e utilizza la sintassi LilyPond più recente.

Nota: Per ogni nuova versione di LilyPond, viene creato un nuovo convert-ly, ma non tutte le versioni di LilyPond necessitano di cambi di sintassi per i propri file di input creati da una versione precedente. Ciò significa che il comando convert-ly converterà i file di input solo fino all’ultimo cambio di sintassi in suo possesso e di conseguenza il numero di version nel file di input aggiornato è talvolta precedente alla versione del comando convert-ly stesso.

Per convertire tutti i file di input in una directory si usa:

convert-ly -e *.ly

Sia gli utenti Linux che MacOS X possono usare le rispettive applicazioni del terminale, ma gli utenti MacOS X possono anche eseguire questo comando direttamente dalla voce di menu Compila > Aggiorna la sintassi.

Un utente Windows deve eseguire il comando:

convert-ly.py -e *.ly

inserendolo in un prompt dei comandi, che di solito si trova in Start > Accessori > Prompt dei comandi o, per gli utenti della versione 8, scrivendo ‘prompt dei comandi’ nella finestra di ricerca.

Per convertire tutti i file di input che si trovano in diverse sottodirectory:

find . -name '*.ly' -exec convert-ly -e '{}' \;

Questo esempio cerca e converte tutti i file di input nella directory corrente e in tutte le sue sottodirectory ricorsivamente. I file convertiti saranno salvati nella stessa directory insieme all’originale rinominato. Dovrebbe funzionare anche per gli utenti MacOS X, anche se solo tramite l’applicazione del terminale.

Gli utenti Windows devono usare:

forfiles /s /M *.ly /c "cmd /c convert-ly.py -e @file"

Altrimenti, si può indicare un percorso esplicito alla cartella che contiene tutte le sottocartelle con i file di input tramite l’opzione /p:

forfiles /s /p C:\Documents\MyScores /M *.ly /c "cmd /c convert-ly.py -e @file"

Tale percorso, se contiene spazi, deve essere racchiuso tra virgolette doppie:

forfiles /s /p "C:\Documents\My Scores" /M *.ly /c "cmd /c convert-ly.py -e @file"

Altre lingue: English, català, deutsch, español, français, magyar, 日本語.
About automatic language selection.

LilyPond — Utilizzo v2.19.45 (ramo di sviluppo).